Panoramica su Zalmoxis [2]

ZALMOXIS [2]

Premessa: Siccome ho notato che la pagina inerente a Zalmoxis su Wikipedia versione italiana differisce in gran parte sulla versione inglese della stessa enciclopedia online, ho deciso di continuare la ricerca sull’uomo/dio dei Geti traducendo personalmente anche la versione inglese la quale pare attingere da più fonti che ancora non ho controllato ma alle quali mi dedicherò quando il tempo a mia disposizione lo concederà.

Zalmoxis (Greco: Ζάλμοξις)[1] è una divinità dei Geti (un popolo del Danubio meridionale), menzionato da Erodoto nelle sue “Storie” (IV, 93-96).
Nelle interpretazioni successive, che iniziarono con Giordano (o Giordane) (VI sec dC) e sono proliferate durante il XIX e XX sec, principalmente in Romania dove è conosciuto con il nome di Zamolxis, egli veniva riconosciuto come l’unico dio dei Geti o come un leggendario riformatore sociale e religioso che, secondo Erodoto, insegnò ai Geti a credere nell’immortalità, in modo che considerassero la morte come un mero tragitto verso Zalmoxis. Erodoto afferma che Zalmoxis fosse anche chiamato, da alcuni Geti, Gebeleizis, che portò alcuni ricercatori a concludere che i Geti fossero in realtà enoteisti o addirittura politeisti. Un’altra discussione esistente riguarda il personaggio ctonio (infernale) o uraniano (paradisiaco) di Zalmoxis.

Aleksandrovo_kurgan
Affresco nella città di Aleksandrovo (Kurgan), in Bulgaria. La figura a destra con l’ascia è identificata come Zalmoxis.
Continua a leggere “Panoramica su Zalmoxis [2]”

Panoramica su Zalmoxis [1]

Zalmoxis

Zalmoxis (in italiano Zalmosside o Zalmoxide, Greco Ζάλμοξις, anche conosciuto come Salmoxis, Σάλμοξις, Zamolxis, Ζάμολξις e Samolxis Σάμολξις) fu un riformatore religioso e sociale semi-mitico, riconosciuto come l’unico vero Dio dai Traci e dai Daci (anche conosciuti negli scritti greci come i Geti, Γέται). Secondo Erodoto (IV. 95 sq.), i Geti, che credevano nell’immortalità dell’anima, vedevano la morte come un mero viaggio verso Zalmoxis che loro sapevano essere la via per diventare immortali.

Affresco nella città di Aleksandrovo (Kurgan), in Bulgaria. La figura a destra con l’ascia è identificata come Zalmoxis.
Continua a leggere “Panoramica su Zalmoxis [1]”