“Sul Treno”

The Poem

Tratto da “Ali” (2014) Streetlib Publishing

Solo la penna si muove nel suono,
Rimbalza e sbaglia come senza mano
Ché tra tutti sono il più lontano
E si è appena fuori stazione.
M’assorda la litania di binari
E quasi non penso più, oramai,
Che tra tutti mi confonderai,
Che sono solo viaggiatore.
E, lento, respiri, gridando
Che chi ti ferma è sempre uguale,
Le stesse stanche facce di sale,
La stessa vecchia e rossa stazione.
Ma dimmi se muori quando parli
Di tutto il mondo che non vedi,
Di tutti i giorni sotto i piedi
Di un altro ingrato viaggiatore.

Photo by Dom J on Pexels.com