“Sogno A Occhi Aperti”

The Poem

Tratto da “Ali” (2014) Streetlib Publishing – 2020 edit

Sogno a occhi aperti
Farfalle, lucciole e tramonti,
Tutto ciò che odiavo,
Un inferno ormai perfetto
In cui si lacera la pelle
Verso quell’anse nere;
Disegno stelle non vere,
Strani velieri e non vele;
Sorridono come sapessero
Che non mi fido del nero
Che finge di interessarsi
E i’ fingo di importarmene
E fingo di importare.
Rileggo lettere
Ch’ancor devo scrivere.
Ho imparato a scordare
Di sorridere
In viaggio verso casa
Con fiori pella mia pietra
Senza battito ‘n vena,
Senza farmi pena.

Photo by Brett Sayles on Pexels.com