“Otterano di Iona”

The Poem

Tratto da “Canzoni D’Inverno” (2016) Amazon Publishing

Le raffiche m’han portato indizi
Che m’appresto a collegare;
Un labirinto di virtù e vizi
Ed un ignaro a me abitare
E trattienimi la spiegazione
Al discender i ciottoli
Come un tuffo di precisione
Verso l’alto cielo di miracoli.

Le raffiche m’han portato fiori
Che non distinguo dall’anime,
Nemmeno il sepolcro, a colori
Nemmeno il corpo, esanime,
Nella frenesia del risolto
Che crolla in assenso
E l’irrisorio risorto
Sotto lauto compenso

E afferro l’unico masso
Dell’oceano di granelli davanti;
Bluastro il cielo, venato di rosso,
Cremisi pennellate di rimpianto
A cui m’aggrappo a soffrire.
Facile non può esserlo,
Se arduo fu il partire
Ma è sempre più arduo dirselo.

Photo by Daniel Absi on Pexels.com