“Gigante di Latta”

The Poem

Starsene ad ammirar le luci
Collidere e sciogliere il senso
Che han le nostre piccole voci
Al bisbigliar al firmamento
Da una tenda disfatta
E frastuoni distanti;
Ci teneva per mano, distratta,
Una tenebra d’afa e silenzi.

E accennate nel sonno, le croci
Di giallo rivolgersi mesto,
Ch’io crebbi, lo feci
E la conto la vita, non penso
Ol contrario, vita sia fatta
D’eretti tuoi nobili sensi.
Ma sono un gigante di latta
E tu mie’ carboni ardenti.

Photo by Lukas Hartmann from Pexels