“Alone sul Muro”

The Poem

Tratto da “Maree Oniriche” (2016) Streetlib Publishing

Ho stropicciato gli angoli delle scarpe
Per tornare un altro giorno
Sui miei passi
E fare finta di sapere
Come rimediare agli errori.

Le polaroid di questo istante
Le tengo chiuse in forno
In attesa che passi
L’inverno crudele
E non congeli i miei ricordi.

Ti conservo, comunque, nell’alone sul muro
Di quando alla festa fin troppo hai bevuto
E la china era un grumo nella tua mano
E un segno sotto il mio poster di Castro.

Ma sono solo pensieri di vita che muore
Che dici ho troppo timore di dimenticare.

Photo by Zaksheuskaya on Pexels.com