“Visioni Ossimoriche”

tratto da “La Sostenibile Pesantezza dell’Avere” (2014)Capitolo Quasi Uno

Ho visto gente aspettare un treno senza mai aver fatto l’amore con un macchinista.
Ho visto papamobili comprati al papaikea.
Ho visto soldati barbuti radersi al suolo.
Ho visto un re scrivere una nota in più e nominare un sire.

Photo by Victor Freitas on Pexels.com

Ho visto treni di malati fermarsi nella stazione ferroaviaria.
Ho visto un colombo perdere la rotta e cagare sulla statua di Cristoforo.
Ho visto il mio falegname sorprendermi a carte con le sue assi nella manica.
Ho visto il funerale di un giocatore di poker e tutti che pensavano che stesse barando.
Ho visto aziende di carta igienica andare a rotoli e multinazionali del tabacco vedere i
capitali andare in fumo.
Ho visto idee bocciate alla maturità.
Ho visto frutta passare la maturità ma essere già marcia.
Ho visto cortei di nani e lunghei di uomini alti.
Ho visto fiorai farsi il mazzo.
Ho visto contadini che piantavano la moglie.
Ho visto chiese e io risposi.
Ho visto un lago in un pagliaio e non è stato difficile trovarlo.
Ho visto atleti impegnarsi in una sfida su una pizza mari e monti.
Ho visto poeti scrivere stanze e poi ritinteggiarle.
Ho visto filosofi tagliarsi col rasoio di Okkam.
Ho visto specchi riflettere su un quesito.
Ho visto specchi rompersi le scatole.
Ho visto cani abbaiare e poi mordere, e gatti miagolare e poi mordere, e poi cavalli nitrire e
poi mordere e poi mucche muggire e poi mangiare erba.
Ho visto pescatori farsi le canne e drogati leccare pesci.
Ho visto un ornitorino in Piemonte.
Ho visto marinare una scuola ma mai soffriggere una banca.
Ho visto ombre cinesi di uomini giapponesi.
Ho visto gente amare ma anche gente aspiaggia.
Ho visto gente credere agli alieni anche se mentivano.
Ho visto passare la verdura e mangiarla di corsa.
Ho visto treni incontrarsi per coincidenza e cassaforti vedersi in appuntamenti combinati.
Ho visto Buddah raggiungere il Nirvana ma mai i Nirvana avvicinarsi al buddismo.
Ho visto montagne fare l’autostop e chidermi dove si trovasse Maometto.
Ho visto una lattuga condita e un pomodoro con orecchie.
Ho visto il lato oscuro della luna discriminato per razzismo.
Ho visto articoli di giornale e preposizioni di tv.
Ho visto ammazzare il tempo e poliziotti che se ne fregavano.
Ho visto pesci stare nella corrente perché avevano le spine ma mai pesci allergici alla
pesca.
Ho visto monumenti sotto monubocche.
Ho visto pirati della strada arrancare sul cemento col veliero.
Ho visto frullatori nelle corride più cruente.
Ho visto persone ceche non veder l’ora di tornare in Slovacchia.
Ho visto mosche nelle moschee e mouse nei mausolei ma mai minotauri nei minareti.
Ho visto scatole rompersi da sole infastidite e cartoni animati spaventare i barboni.
Ho visto donne avere un travaglio ma mai la donna di Travaglio.
Ho visto spuntare la luna per renderla più quadratosa.
Ho visto mostre a Loch Ness.
Ho visto pazienti impazienti esplodere per l’ossimoro.
Ho visto maratoneti aprire un conto corrente.
Ho visto pirati della strada investire sul mercato.
Ho visto le tasse alzarsi ma mai le talpe sedersi.
Ho visto lattai piangere sul latte versato.
Ho visto la famiglia reale. Ma anche quella immaginaria.
Ho visto vacche col latte alle ginocchia.
Ho visto un topolino in edicola e nessuno che chiamava la derattizzazione.
Ho visto contadini portare delle mele avariate in macchina solo perchè erano marce.
Ho visto gente mutilata giocare a carte con una buona mano.
Ho visto bronzi di Riace arrivare terzi.
Ho visto dentisti col molare a terra e alberi abbattuti.
Ho visto le mille e una note, il concerto più noioso del mondo.
Ho visto medicine alla marijuana dagli effetti stupefacenti.
Ho visto il mare agitato ma mai incazzato.
Ho visto le torri gemelle e gli alfieri cugini.
Ho visto gente andare al fresco per essersi lamentata del caldo.
Ho visto americani col culo a strisce.
Ho visto telefoni rispondere alle domande sempre con un SIm.
Ho visto leggende metropolitane non portare da nessuna parte.
Ho visto donne avere il ciclo ma non saper pedalare.
Ho visto navi prendere rotte e poi ripararle.
Ho visto gente al semaforo che aspettava che finisse il giallo per sapere chi fosse
l’assassino.
Ho visto zuccheri vanitosi, cioccolate boriose, nocciole egocentriche e panna montata.

Photo by Sharon McCutcheon on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.